);
I forti di Porto Ercole

I forti di Porto Ercole

La parte sud della costa maremmana fu occupata, dal 1557, dallo Stato dei Presidi, un piccolo territorio voluto da Filippo II di Spagna, per controllare...
La parte sud della costa maremmana fu occupata, dal 1557, dallo Stato dei Presidi, un piccolo territorio voluto da Filippo II di Spagna, per controllare il mar Tirreno. Il fulcro di questo territorio, fortemente militarizzato e munito di torri e fortezze, era il promontorio dell'Argentario. Abbiamo visitato i forti che difendevano il porto naturale di Porto Ercole. Ognuno con le sue caratteristiche Forte Stella, Forte Filippo e la Rocca Spagnola, costituiscono un impressionante insieme difensivo che ci catapulterà nel cinquecento spagnolo, offrendoci al tempo stesso scorci e paesaggi incredibili.  
Montebamboli

Montebamboli

Sperduto tra le campagne tra Suvereto e Massa Marittima abbiamo incontrato il borgo di Montebamboli che fu castello nel medioevo. Oggi la zona è uno...
Sperduto tra le campagne tra Suvereto e Massa Marittima abbiamo incontrato il borgo di Montebamboli che fu castello nel medioevo. Oggi la zona è uno splendido pezzo di campagna, ma in questo territorio nell'ottocento fu impiantata una miniera di lignite con tanto di ferrovia per portare il minerale estratto a Follonica
Buriano

Buriano

 Sulle pendici di poggio Ballone, nascosto tra i boschi, a pochi passi da Vetulonia, abbiamo visitato questo minuscolo borgo che nel medioevo sorse attorno ad...
 Sulle pendici di poggio Ballone, nascosto tra i boschi, a pochi passi da Vetulonia, abbiamo visitato questo minuscolo borgo che nel medioevo sorse attorno ad una rocca degli aldobrandeschi.
Sul monte Labbro

Sul monte Labbro

Il monte Labbro è una propaggine del cono vulcanico del monte Amiata. A questo rilievo è legata la figura di Davide Lazzaretti, detto il Cristo...
Il monte Labbro è una propaggine del cono vulcanico del monte Amiata. A questo rilievo è legata la figura di Davide Lazzaretti, detto il Cristo dell'Amiata, che scelse la cima del monte per costruirvi, nel 1869, il centro della comunità dei suoi seguaci. Oggi tra le rovine c'è la tomba di questo controverso personaggio. La suggestiva visita ai resti di questa comunità ci ha permesso anche di ammirare paesaggi a perdita d'occhio, dal Lazio al monte Vettore, al Pratomagno, agli Appennini, fino all'arcipelago Toscano, Montecristo e la Corsica
L’area archeologica di Roselle

L’area archeologica di Roselle

A 10 km a nord di Grosseto abbiamo visitato l'area archeologica di Roselle. È affascinante passeggiare alla scoperta questo vasto sito, in parte ancora invaso...
A 10 km a nord di Grosseto abbiamo visitato l'area archeologica di Roselle. È affascinante passeggiare alla scoperta questo vasto sito, in parte ancora invaso dalla vegetazione, circondato da una imponente cortina muraria etrusca di ben 3 km di estensione. Ci si aggira sulle vie lastricate romane, scoprendo i resti del precedente villaggio etrusco, si visitano le case degli artigiani, il foro, la basilica, chiese paleocristiane... Un escursione attraverso più di dieci secoli di storia.
Bagno Vignoni

Bagno Vignoni

Bagno Vignoni è una località termale unica, con la sorgente che sgorga nella piazza del borgo. Durante un giro in val d'orcia è bello c9ncedersi...
Bagno Vignoni è una località termale unica, con la sorgente che sgorga nella piazza del borgo. Durante un giro in val d'orcia è bello c9ncedersi una pausa per un bagno nelle pozze libere sotto al paese.
La fortezza di Poggio imperiale

La fortezza di Poggio imperiale

Abbiamo fatto una bella passeggiata sulla collina che sovrasta Poggibonsi. Nek quattrocento, per volere di Lorenzo il Magnifico, fu intrapresa la costruzione di una imponente...
Abbiamo fatto una bella passeggiata sulla collina che sovrasta Poggibonsi. Nek quattrocento, per volere di Lorenzo il Magnifico, fu intrapresa la costruzione di una imponente fortezza bastionata con una cinta muraria di oltre tre Km, dotata di un poderoso cassero. La struttura fu ideata dal Sangallo e doveva servire in chiave antisenese, ma le vicende storiche la fecero sì che praticamente non fu mai utilizzata.