);
La fortezza della Brunella

La fortezza della Brunella

La Fortezza della Brunella è uno stupendo esempio di architettura militare cinquecentesca. Si trova alla confluenza tra i fiumi Magra e Aulella, in una posizione...
La Fortezza della Brunella è uno stupendo esempio di architettura militare cinquecentesca. Si trova alla confluenza tra i fiumi Magra e Aulella, in una posizione strategica per il controllo delle due vallate. La fortezza sovrasta l'abitato di Aulla (MS) ed è posta su uno sperone di roccia vulcanica bruna, dalla quale è stato prelevato anche il materiale per la sua costruzione. L'origine del nome non ha attinenza con personaggi femminili, ma soltanto con le rocce scure della collina ove la fortezza è stata edificata.Negli ultimi anni sono state fatte molte ipotesi sulla data di costruzione della Brunella, sull'architetto che la...
Isola di Capraia

Isola di Capraia

L'Isola di Capraia è situata nel Canale di Corsica ed è la terza isola dell'Arcipelago Toscano per estensione. L'Isola, Comune autonomo in Provincia di Livorno è più...
L'Isola di Capraia è situata nel Canale di Corsica ed è la terza isola dell'Arcipelago Toscano per estensione. L'Isola, Comune autonomo in Provincia di Livorno è più vicina alla costa della Corsica che a quella Toscana. Ma le sue peculiarità non finiscono quì. Capraia è anche la più “selvaggia”, ospitando solo circa trecento abitanti che occupano lolo il nord dell'isola. Il resto del territorio è parte del Parco nazionale dell'Arcipelago toscano. Inoltre l'isola è l'unica di origine vulcanica dell'arcipelago e consente ai visitatori di osservare i resti delle colate laviche, impressionati falesie, faraglioni, archi naturali, grotte e la spettacolare cala rossa, residuo...
Il castello di Tocchi

Il castello di Tocchi

Immerso nei boschi il castello, nominato nei documenti gia dal secolo XII si presenta oggi come un agglomerato di case che ricalca il perimetro delle...
Immerso nei boschi il castello, nominato nei documenti gia dal secolo XII si presenta oggi come un agglomerato di case che ricalca il perimetro delle mura.
Mirteto

Mirteto

Con una passeggiata nel bosco, partendo da Asciano, si raggiunge l'antico villaggio, abbandonato di Mirteto. Il borgo, una comunità monastica, oggi è un gruppo di...
Con una passeggiata nel bosco, partendo da Asciano, si raggiunge l'antico villaggio, abbandonato di Mirteto. Il borgo, una comunità monastica, oggi è un gruppo di case diroccate che circondano una piccola chiesa romanica senza tetto. Il silenzio, i boschi, il panorama, il senso di abbandono ci hanno regalato un pomeriggio di grande suggestione.
Castiglione d´Orcia

Castiglione d´Orcia

Castiglione d'Orcia (SI) è un borgo in provincia di Siena, nell'omonima valle, raggiungibile percorrendo la statale nr. 2 Cassia. Da una posizione panoramica invidiabile che...
Castiglione d'Orcia (SI) è un borgo in provincia di Siena, nell'omonima valle, raggiungibile percorrendo la statale nr. 2 Cassia. Da una posizione panoramica invidiabile che permette di spaziare sui celebrati panorami del senese, il borgo è il capoluogo di un territorio prevalentemente collinare che si estende dal fiume Orcia fino alle pendici del Monte Amiata. L'uomo ha da sempre abitato queste valli: i primi insediamenti risalgono sicuramente a piccoli villaggi dell'età del bronzo presumibilmente dediti ad agricoltura e pastorizia, come testimoniano i reperti rinvenuti nella zona di Campiglia d'Orcia e Riparo Cervini a Vivo d'Orcia. Successivamente è accertata la presenza...
La falesia del Catarcione

La falesia del Catarcione

Sulle pendici orientali del monte Amiata, sulla strada che da Abbadia San Salvatore si trova falesia Catarcione, palestra per gli appassionati di arrampicata. Dal bosco...
Sulle pendici orientali del monte Amiata, sulla strada che da Abbadia San Salvatore si trova falesia Catarcione, palestra per gli appassionati di arrampicata. Dal bosco spunta una imponente parete trachitica, interessante non solo per i free climbers. Infatti in questa zona si aprono vari anfratti, tra cui la grotta dell'arciere in cui si trova una delle poche pitture rupestri presenti nell'Italia centrale. Proprio sulla strada si può osservare il curioso Sasso di Dante, una falesia in cui la natura ha scolpito il profilo del sommo poeta.