);
Portoferraio: i forti di Cosmopoli

Portoferraio: i forti di Cosmopoli

Portoferraio è il capoluogo dell'Elba, terza isola italiana per grandezza, interamente inclusa nella provincia di Livorno. E' il principale porto per accedere agli otto comuni...
Portoferraio è il capoluogo dell'Elba, terza isola italiana per grandezza, interamente inclusa nella provincia di Livorno. E' il principale porto per accedere agli otto comuni in cui è diviso il territorio dell'isola. La posizione della città, situata su un promontorio roccioso, a difesa del porto naturale, ne ha fatto da sempre un luogo privilegiato per l'importanza strategica e commerciale per la sicurezza del suo approdo. Giungendo dal mare è impossibile non scorgere una gran quantità di fortificazioni, costruite a partire dal 1548 per volere dei Medici. [FinalTilesGallery id='5'] La storia: Il nuovo insediamento si sviluppo su dei territori vicini all'antico...
Montebamboli

Montebamboli

Sperduto tra le campagne tra Suvereto e Massa Marittima abbiamo incontrato il borgo di Montebamboli che fu castello nel medioevo. Oggi la zona è uno...
Sperduto tra le campagne tra Suvereto e Massa Marittima abbiamo incontrato il borgo di Montebamboli che fu castello nel medioevo. Oggi la zona è uno splendido pezzo di campagna, ma in questo territorio nell'ottocento fu impiantata una miniera di lignite con tanto di ferrovia per portare il minerale estratto a Follonica
Buriano

Buriano

 Sulle pendici di poggio Ballone, nascosto tra i boschi, a pochi passi da Vetulonia, abbiamo visitato questo minuscolo borgo che nel medioevo sorse attorno ad...
 Sulle pendici di poggio Ballone, nascosto tra i boschi, a pochi passi da Vetulonia, abbiamo visitato questo minuscolo borgo che nel medioevo sorse attorno ad una rocca degli aldobrandeschi.
La rocca di San Silvestro

La rocca di San Silvestro

La Rocca di San Silvestro si trova nell'omonimo parco archeomineralogico, nel comune di Campiglia Marittima (LI), si raggiunge dalla strada provinciale 20 nel tratto che...
La Rocca di San Silvestro si trova nell'omonimo parco archeomineralogico, nel comune di Campiglia Marittima (LI), si raggiunge dalla strada provinciale 20 nel tratto che collega San Vincenzo (Li) al borgo di Campiglia. E' un villaggio di minatori e fonditori di metallo, sorto fra il X e l'XI secolo per lo sfruttamento dei ricchi giacimenti locali di rame e piombo argentifero. I metalli erano destinati alla produzione monetaria delle zecche di Lucca, prima, e successivamente di Pisa. Il castello era noto nel Medioevo con il nome di Rocca a Palmento per l’attività di produzione di olio. A conferma dell’attività è...
Castelnuovo Garfagnana

Castelnuovo Garfagnana

Castelnuovo Garfagnana è il capoluogo dell'omonima valle, che si trova in provincia di Lucca. E' situato alla confluenza del torrente Turrite Secca nel fiume Serchio,...
Castelnuovo Garfagnana è il capoluogo dell'omonima valle, che si trova in provincia di Lucca. E' situato alla confluenza del torrente Turrite Secca nel fiume Serchio, come ci ricorda Ludovico Ariosto, che vi soggiornò: "...dove da diversi fonti / Con eterno rumor confondon l'acque / La Turrita col Serchio fra due ponti" (Ariosto, Satira V). [FinalTilesGallery id='3'] Storia: Le prime memorie scritte di Castelnuovo risalgono al secolo VIII: il paese sotto nome di Castro Novo, e la chiesa di S. Pietro esistevano nel 740, come comprovato da documenti dell'Archivio Arcivescovile di Lucca. Successivi documenti ne attestano l'importanza fino dal Duecento. Alcuni storici...
Sul monte Labbro

Sul monte Labbro

Il monte Labbro è una propaggine del cono vulcanico del monte Amiata. A questo rilievo è legata la figura di Davide Lazzaretti, detto il Cristo...
Il monte Labbro è una propaggine del cono vulcanico del monte Amiata. A questo rilievo è legata la figura di Davide Lazzaretti, detto il Cristo dell'Amiata, che scelse la cima del monte per costruirvi, nel 1869, il centro della comunità dei suoi seguaci. Oggi tra le rovine c'è la tomba di questo controverso personaggio. La suggestiva visita ai resti di questa comunità ci ha permesso anche di ammirare paesaggi a perdita d'occhio, dal Lazio al monte Vettore, al Pratomagno, agli Appennini, fino all'arcipelago Toscano, Montecristo e la Corsica
Il Letto di Napoleone

Il Letto di Napoleone

Nella Palazzina dei Mulini, all'isola d'Elba, tra i vari mobili d'epoca, fa bella mostra di se un letto molto particolare. Si tratta di una specie...
Nella Palazzina dei Mulini, all'isola d'Elba, tra i vari mobili d'epoca, fa bella mostra di se un letto molto particolare. Si tratta di una specie di divano tipo Borelli, senza pannelli davanti ai piedi di chi dorme, con corte colonne agli angoli. Ai suoi fianchi sono poste sculture sovraccariche di fregi che formano una barriera appuntita, bordata di becchi e di artigli. Ai lati del letto questa barriera si alza fino all’altezza del materasso, lasciando poco spazio per salire: in sostanza un letto assai scomodo, che Napoleone scelse dopo l'iniziale giaciglio, che era il suo famoso letto da campo che...
Santa Fiora

Santa Fiora

Situato nel versante meridionale del monte Amiata in provincia di Grosseto, Santa Fiora si sviluppa su un colle di trachite circondato da castagni. L’esteso centro...
Situato nel versante meridionale del monte Amiata in provincia di Grosseto, Santa Fiora si sviluppa su un colle di trachite circondato da castagni. L’esteso centro storico è diviso in tre terzieri, da scoprire passeggiando tra vie e vicoli caratteristici. Storia Già nel IX secolo compare il toponimo di Santa Fiora in una pergamena del 27 giugno 833, riportata da P.Presutti nel suo inventario del 1876 dei documenti dell’archivio Sforza-Cesarini… “in cui viene stabilita una enfiteusi pel monastero del Monte Amiata nello Stato di S.Fiora“. Santa Fiora è ricordata come villa con oltre cento poderi nel 1084 e come castello nel...